Usi cosmetici ecosostenibili? Partecipa all’inchiesta di OpinionCity di Novembre

cosmetici lancio inchiesta

Per rispondere al nostro quesito, se sei già iscritto ad OpinionCity puoi cliccare qui. Hai tempo fino al 13 Novembre.

 

“Non chiederti cosa può fare il mondo per te, ma cosa puoi fare tu per il mondo”
Ancora un tema di grande attualità e che ci tocca tutti da vicino. La nostra community, sempre sensibile ai problemi dell’ambiente, si propone l’obiettivo di contribuire alla sensibilizzazione verso uno sviluppo veramente sostenibile.


E tu che cosa saresti disposto a fare o a cosa saresti disposto a rinunciare per contribuire alla salvaguardia del pianeta?

Il quesito

Sapevate che anche i nostri prodotti di bellezza, detergenti, creme, maschere esfolianti, scrub per il corpo, ma anche dentifrici e schiume da barba contribuiscono in misura non trascurabile all’inquinamento ambientale per il loro elevato contenuto in microplastiche? Incredibile, vero? E sono molte le aziende, anche dai nomi prestigiosi, che hanno tra gli ingredienti principali il famigerato PE, il polietilene, un polimero semplice e leggero che rappresenta il 40% del volume totale di tutte le materie plastiche.

Usi cosmetici ecosostenibili?

Il tema dell’inchiesta

Le microplastiche sono delle particelle piccolissime, delle “micro-biglie” pericolosissime per la salute dell’uomo e dell’ambiente in quanto non vengono filtrate e trattenute dai sistemi di depurazione delle acque. A partire dagli anni Novanta i produttori di cosmetici hanno cominciato a inserire “microsfere” nei detergenti per la pelle, nei dentifrici, nelle creme da barba per ottenere un effetto ammorbidente o sbiancante.

Queste “briciole” di plastica derivano dalla produzione industriale di plastica non riciclabile e possono essere ingerite da pesci, molluschi, crostacei finendo quindi nella catena alimentare e, in definitiva, sulle nostre tavole. Come difendere l’ambiente e la nostra salute da questi nemici insidiosi e invisibili? Esistono normative a tutela dei consumatori? Sappiamo leggere le etichette di creme, bagnoschiuma e detergenti per scegliere consapevolmente prodotti ecosostenibili (ovvero che rispettano l’ambiente)?

Questo e molto altro nel nostro prossimo reportage

E tu cosa ne pensi? Raccontaci la tua esperienza, dacci la tua opinione e partecipa alla nostra inchiesta.

Come partecipare

Tutti coloro che parteciperanno riceveranno 1 punto. Scopri tutti i modi per ottenere punti in OpinionCity.

Per rispondere al nostro quesito, puoi cliccare qui. Hai tempo fino al 17 Novembre.

Se invece non sei ancora iscritto, registrati gratis qui.

Quando pubblicheremo i risultati?

Quale sarà l’opinione degli altri cittadini di OpinionCity su questo tema? Lo scoprirai il 20 Novembre, data in cui pubblicheremo un breve reportage con i risultati di questa inchiesta.

Usi cosmetici ecosostenibili? Partecipa all’inchiesta di OpinionCity di Novembre ultima modifica: 2019-11-06T10:35:23+01:00 da Marcello De Stefano

41 commenti a “Usi cosmetici ecosostenibili? Partecipa all’inchiesta di OpinionCity di Novembre”

  1. non immaginavo che anche i cosmetici potessero essere inquinanti, da oggi in poi farò attenzione quando li dovrò acquistare

  2. Erika Del Marro says: 6 Novembre 2019 at 11:49

    Ormai siamo circondati da sostanze nocive per il nostro corpo e soprattutto per il nostro ecosistema se solo fossimo un po’ più responsabili e più attenti nelle nostre azioni qualcosa potrebbe cambiare !

  3. Non avevo mai fatto caso, e poi non imaginavo che anche i cosmetici poteva inquinare l’ambiente. Da adesso in poi starò più attenta 🙂

  4. Stefania Montella says: 6 Novembre 2019 at 14:15

    Faccio sempre molta attenzione a ciò che compro, anche per quanto riguarda la mia skin care e il mondo del makeup, faccio molta attenzione a comprare prodotti ecosotenibili anche se non tutti i prodotti lo sono e non tutte le aziende si adeguano ad avere una linea bio e ecosoatenibile quindi alcune volte capita che compro anche prodotti che possono inquinare

  5. Grazie opinioncity per l’informazione, sicuramente dopo questo messaggio farò più attenzione prima di acquistare un prodotto Grazie!!!

  6. lucrezia69 says: 7 Novembre 2019 at 0:43

    Sono contenta che si parli di questo argomento spesso poco conosciuto, ci vuole una maggior compagnia sensibilizzante ,oltre ad essere prodotti inquinanti spesso mi chiedo cosa ci mettiamo sulla nostra pelle 😔😔😔😔

  7. Leggo spesso l’Incipit dei vari prodotti per uso personale ,e so anche di quello che noi mettiamo sul ns corpo,purtroppo, non ho la minima idea dove posso trovare prodotti senza polietene, siliconi,petrolati,,formaldeide ecc. Se sapessi dove trovare prodotti ,li avrei già da tempo sostituiti

  8. Prima di acquistare un prodotto cosmetico ho imparato a leggere l’INCI e da tempo acquisto quelli ecosostenibili. Non hanno niente da invidiare a quelli classici e l’assenza di siliconi, petrolati e microplastiche mi fa capire quanto ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare qualcosa per salvaguardare il pianeta

  9. certamente leggo sempre l’INCI ,mi informo prima di fare acquisti e mi dispiace che ci sia scarsa informazione su come scegliere i prodotti che mettiamo sulla pelle!

  10. Anche io, come la maggior parte delle persone, non sapevo dell’esistenza delle microsfere nei prodotti di cosmesi, quindi prima di acquistare un prodotto è importante leggere l’INCI per sapere quali ingredienti sono presenti all’interno del prodotto.

  11. io generalmente mi trucco poco , ma quando lo faccio uso cosmetici naturali ,non aggressivi che fanno meno male alla mia pelle e durano a lungo senza il rischio che scadano

  12. Paperaribelle says: 7 Novembre 2019 at 15:50

    Non è semplice leggere le etichette dei prodotti, ma è necessario imparare a farlo. Ho saputo dell’esistenza delle microplastiche qualche anno fa e la cosa mi ha a dir poco scioccato. Uso cosmetici tutti i giorni e mi impegno al massimo per scegliere quelli più naturali possibili. NE va della salute di tutti!

  13. come tutti i prodotti ,anche i cosmetici hanno qualcosa di chimico …basta leggere l etichetta che vedi solo nomi strani …meglio cercare e trovare i prodotti che si fanno con le erbe e piante

  14. conosco bene questo argomento, difficilmente acquisto creme o prodotti per il viso, i quali sono pieni non solo di microsfere ma anche di conservanti. Dopo aver fatto un corso, preparo le creme e saponi da me con oli e prodotti naturali non inquinanti e molto salutari per la pelle.

  15. Assolutamente sí. É da quando andavo al liceo (quindi da piú di 10 anni) che non uso cosmetici nocivi per l’ambiente, testati su animali o prodotti da societá che si curano solamente del loro tornaconto economico.

    Esistono soluzioni ecologiche, ecosostenibili e anche a basso costo. Esistono anche molte ricette poter fare a casa di tutto tra creme, deodoranti, dentifrici, shampoo e chi piú ne ha piú ne metta!

  16. Sinceramente nn ne ero a conoscenza e questo mi preoccupa abbastanza. Leggere le etichette è importante ma imporre alle aziende di produrre nel rispetto del’ambiente sarebbe la migliore decisione.

  17. Sapevo che alcuni cosmetici sono pieni di queste cose nocive e che fanno malissimo alla pelle , aparte che vengono testati sugli animali è una cosa tremenda.. il mio parere , sono d’accordo e da quando posso prendo sempre prodotti naturali uso molto l’aloe vera …

  18. Lidia coldebella says: 10 Novembre 2019 at 17:56

    Non conosco molto bene questo argomento e a dire il vero non sempre controllo le etichette comunque cerco sempre di acquistare prodotti non testati sugli animali . Grazie per avermi aperto gli occhi starò più attenta

  19. Cerco di acquistare prevalentemente prodotti bio per quanto riguarda la cosmetica, ma ahimè non è sempre facile… E a volte si ricade su marche commerciali inevitabilmente non bio…

  20. ad essere sincera non ho mai prestato particolare attenzione ai componenti dei cosmetici prima dell’acquisto, ma negli ultimi tempi, grazie alle varie campagne di sensibilizzazione sull’ambiente, questo tema ha iniziato ad occupare i miei pensieri. ecco perchè negli ultimi due mesi mi sto impegnando ad approfondire e ad informarmi prima degli acquisti. Grazie per questa dritta, ne farò buon uso.

Rispondi o commenta

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.