Ecco i risultati dell’inchiesta di Febbraio Harry e Meghan: condividi la loro scelta?

Harry e Meghan

Abbiamo affrontato questa volta un tema, per così dire, “leggero” ma di grande attualità: la scelta dei duchi di Sussex, Harry e Meghan, di rinunciare a titoli, privilegi e appannaggi per vivere una vita da persone normali. Condividi la scelta di Harry e Meghan? I cittadini di OpinionCity si sono espressi così …..


SI 70%

NO 30%

Lo gran rifiuto…

Da mesi i tabloid riferivano dell’insofferenza di Meghan Markle nei confronti di protocollo ed etichetta di casa reale, della sua presunta rivalità nei confronti della cognata Kate, perfettamente a suo agio nel ruolo di futura regina, del suo bisogno di privacy e di autonomia che mal si conciliavano con il suo ruolo ufficiale a corte.

Ma la decisione di staccarsi da Casa Windsor, la scelta di andare a vivere in Nord America, la volontà espressa con determinazione di cambiare radicalmente vita, sono state da molti vissute come «una dichiarazione di guerra» alla corona, di cui si fatica a comprendere i reali motivi.

Ora, è lecito per dei membri di una famiglia reale operare questa specie di “scissione”? Non sarebbe possibile ritagliarsi una vita più normale senza abbandonare la famiglia e gli obblighi connessi?

Se è vero che per la Royal Family inglese così come per i principi Grimaldi di Monaco, la vita si svolge costantemente sotto i riflettori e con teleobiettivi puntati addosso peggio di cannoni, tuttavia altre teste coronate europee riescono ad avere una vita privata e familiare senza sottrarsi per questo ai loro obblighi e senza perdere il loro glamour (come per esempio i principi di Svezia, di Norvegia, di Danimarca, di Olanda).

E dunque, se a tutte le principesse dovrebbe essere consentita e perdonata qualche scappatella alla “Vacanze romane”, ben altra cosa è lo sdegnoso rifiuto che è una pugnalata alle spalle alla corona britannica.

Harry e Meghan: chi è la mente e chi il braccio?

Pochi dubitano che sia lei, la bella Meghan, l’artefice di una decisione che ha choccato i sudditi di Sua Maestà e non solo. Meghan la manipolatrice e Harry il bamboccione che si lascia dominare dalla mogliettina? E se non fosse così?

E se si trattasse di due furbacchioni che hanno trovato il modo di oscurare il fratello-primogenito-erede al trono e la di lui consorte, borghese sì, ma tanto accorta a seguire tutte le regole di corte e ad accattivarsi le simpatie della regale nonna?

Ma se, infine, si trattasse davvero di una giovane coppia in cerca di normalità per loro e per il pargolo, stufi di essere sempre sotto la lente di ingrandimento di giornalisti di seconda mano che non sanno fare altro che paragonarli in modo generalmente malevolo a fratello e cognatina?

Le voci dei nostri Cittadini

Vogliamo farvi ascoltare l’opinione espressa da alcuni nostri Cittadini.

I favorevoli:

“Questa fiaba moderna mi piace. Non la solita fragile fanciulla che aspetta di essere salvata dal principe azzurro a cavallo, ma una donna bella, ambiziosa, ribelle e coraggiosa che libera il principe dalle “restrizioni” di palazzo per vivere, sicuramente da ricchi, una vita normale e libera”.

“Sicuramente il fatto di sottostare a delle regole, a volte rigide e banali, non fa per loro ed hanno fatto bene a distaccarsi da questi protocolli.”

“Così sono più liberi, non devono seguire un protocollo e possono fare quello che vogliono. Ognuno deve essere padrone della propria vita, e responsabile delle scelte fatte”.

“La vita è una sola e si deve scegliere il meglio per se stessi. Se sono arrivati a questa decisione è perché ci hanno ben riflettuto: sanno ciò che perdono!”

“Per me si! Se questo è il loro desiderio devono essere liberi di scegliere”.

“La libertà è fondamentale non hanno fatto un torto a nessuno quindi va bene così.”

I contrari:

“No. Certo è che Harry è palesemente manipolato da Meghan”.

“Cadranno sempre in piedi e forse avranno anche più soldi sia per gli sponsor che li cercheranno sia Meghan con il suo lavoro di attrice sarà più pagata”.

“Sì è vero, sono fatti loro però lei sapeva chi sposava e che vita andava a fare”.

Harry e Meghan: e ora?

Scaricati da un deluso William, colpiti dalla irritazione di nonna Elisabetta (ma il papà Carlo non conta niente, nemmeno in questa circostanza? E’ l’unico che non si è espresso, pur avendone pieno titolo), come saranno ora guardati dai sudditi inglesi? Che sono sudditi, ma non certo stupidi e potranno lecitamente chiedersi: i due vogliono rimanere duchi di Sussex ma vivere liberamente come se non lo fossero?

Ma allora, come vivranno le due ex Altezze Reali ora che hanno reso ufficiale e operativo il loro distacco dalla famiglia? Quali saranno i termini dell’accordo che la Regina ha dovuto siglare a denti stretti e con un sorriso forzato con quello che era stato finora il nipote preferito e la di lui adorabile mogliettina?

I due hanno dichiarato di voler camminare con le proprie gambe ma si erano precipitati, all’insaputa di tutti, a registrare il loro marchio “Sussex Royal” e già esistono 100 articoli di merchandising a loro riconducibili, come libri, magliette e penne. Tuttavia, pare che i due saranno costretti a modificare il loro logo, non essendo più membri operativi della famiglia reale.

Ma niente paura: non saranno più altezze reali, dovranno sì, restituire doni di nozze, dovranno rimborsare i soldi dei contribuenti britannici utilizzati per la ristrutturazione del cottage di Frogmore, ma potranno largamente vivere come filantropi o come influencer e guadagnare una fortuna tra libri e programmi TV.

“Il Principe e il Povero” anno 2020

Ricordate il delizioso racconto nato dalla fantasia di Mark Twain e ambientato nella Londra del XVI secolo? Il giovane principe d’Inghilterra, costretto a rispettare dall’alba al tramonto la noiosa etichetta di corte incontra per caso un ragazzino identico a lui che vive di elemosine in uno dei quartieri più malfamati della città. I due decidono di scambiarsi i ruoli e così hanno inizio una serie di avventure che porteranno ciascuno dei due a crescere, a maturare e a rendersi conto di essere due diverse facce della stessa umanità.

Accadrà qualcosa del genere anche al nostro principino?

E tu cosa ne pensi?

  • Hanno ancora senso nel 2020 le monarchie in Europa?

  • Pensi che i membri di una famiglia reale abbiano diritto ad una vita familiare e sociale al riparo dell’attenzione dei media?

  • Scambieresti la tua vita con quella di un principe/una principessa, sacrificando però la tua privacy?

Hai trovato interessante questo articolo?

Puoi condividerlo con i tuoi amici oppure lasciare un commento in basso. La tua opinione ci interessa molto. Continua ad andare alla scoperta delle notizie sulla nostra “city” attraverso le diverse sezioni del nostro blog ed agli articoli che abbiamo pubblicato.

Sei già iscritto ad OpinionCity?

Se non sei ancora iscritto puoi farlo gratuitamente oppure puoi presentarci un amico. Parteciperai così ai nostri test di prodotto e potrai darci la tua opinione sui prodotti che consumi ogni giorno, aiutando così le aziende a renderli sempre più adatti a soddisfare i gusti e le esigenze dei consumatori.

Ecco i risultati dell’inchiesta di Febbraio Harry e Meghan: condividi la loro scelta? ultima modifica: 2020-02-19T10:00:31+01:00 da Marcello De Stefano

5 commenti a “Ecco i risultati dell’inchiesta di Febbraio Harry e Meghan: condividi la loro scelta?”

  1. Franca Assenza says: 6 Marzo 2020 at 5:25

    Condivido la loro scelta…l amore prima di tutto.Sono giovani penseranno da soli alla loro famiglia

  2. Megan era al corrente che dopo il. Matrimonio doveva seguire le regole di corte, harry per amore farebbe di tutto. L. Importante è che siano sereni

  3. Sì condivido pienamente, io avrei fatto la stessa cosa se fossi stata al loro posto. La serenità di una coppia prima di tutto.

Rispondi o commenta

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.