Hai mai riciclato un regalo di Natale? Ecco i risultati dell’inchiesta

risultati inchiesta dicembre

E’ quasi scontato che ogni anno sotto l’albero ci sia almeno un regalo non gradito. Come si comportano i cittadini di OpinionCity? Cosa ne fanno? Lo nascondono in un cassetto o provano a riciclarlo? e se sì, come?

“Hai mai riciclato un regalo di Natale? La nostra inchiesta ha evidentemente suscitato molto interesse e oltre 4000 cittadini di OpinionCity hanno voluto dire la loro esprimendosi così :

mai/raramente 51%

a volte/spesso 49%

L’arte del “regift”

Natale si avvicina, già i negozi sono affollati di gente alla ricerca del regalo per familiari e non solo: bisogna pensare anche all’amica, al cugino, alla vicina di casa ecc. E i pacchetti cominciano ad affollarsi sotto l’albero, con il rischio concreto di spendere soldi e di non incontrare i gusti del destinatario.

E quando siamo noi a ricevere il regalo, quante volte ci è capitato di rimanere delusi? Quante volte abbiamo dovuto ringraziare a denti stretti, chiedendoci che cosa fare dell’orrendo soprammobile o del maglione che non indosseremo mai?

Pensate che, secondo una ricerca di eBay, a Natale dello scorso anno ci sono stati quasi 32 milioni di regali non apprezzati. E’ giusto che tutti questi doni, per i quali è stata spesa in totale una cifra notevole, restino lì abbandonati e dimenticati? Sicuramente no, qualcosa si può fare!

Superando gli scrupoli di coscienza e prendendo le dovute precauzioni, possiamo regalare quello che per noi non è utile o gradito a qualcun altro che possa apprezzare più di noi l’oggetto in questione. E’ quello che con termine inglese si chiama “regift”. Naturalmente ci vuole molta discrezione e abilità: ricordiamoci di controllare che all’interno del pacchetto non ci sia un biglietto di auguri personalizzato e scegliamo una persona che non abbia contatti con chi ci aveva fatto il regalo ecc. Il “regifter” deve saper agire da vero professionista, se non vuole farsi beccare!

Riciclare, rivendere e barattare

Riciclare, rivendere, riutilizzare in qualche modo i doni non graditi significa anche lottare concretamente contro gli sprechi. E allora, via libera, sentiamoci tranquilli e procediamo in modo scientifico. Qualche suggerimento?

Esistono ormai una miriade di siti più o meno specializzati sui quali si possono rivendere in tutta sicurezza gli oggetti che non utilizziamo. Gli oggetti più riciclati? Abbigliamento, oggettistica per la casa, e gadget tecnologici inclusi gli smartphone. Se poi ci sono stati regalati biglietti di concerti che non ci interessano o ai quali sappiamo già di non poter assistere, la vendita online è davvero il metodo migliore perché il dono non vada sprecato.

Se non vogliamo vendere i nostri oggetti, possiamo scambiarli (in inglese swap, termine mutuato dal mondo della finanza): anche in questo caso esistono siti e piattaforme specializzate. Oppure, perché no? si può organizzare uno swap party con le amiche o partecipare ad eventi di questo genere organizzati nelle nostre città, rigorosamente alla fine delle feste natalizie.

E se poi non vogliamo vendere il nostro regalo, né scambiarlo, possiamo sempre regalarlo online: anche in questo caso ci possono aiutare siti e app che ci consentono di donare il nostro oggetto a chi voglia venire a ritirarlo a domicilio o dove noi indicheremo.

Un ultimo suggerimento: anche se date via il regalo, conservate la confezione e le decorazioni che spesso la accompagnano, vi potranno tornare utili alla prossima occasione!

E tu cosa ne pensi?

  • Avevi mai considerato la possibilità di vendere o scambiare i tuoi regali di Natale non utilizzati?

  • Avevi mai considerato il regift come un sistema etico di economia sostenibile ?

  • Preferiresti vendere o scambiare un regalo che non ti interessa?

Hai trovato interessante questo articolo?

Puoi condividerlo con i tuoi amici oppure lasciare un commento in basso. La tua opinione ci interessa molto. Continua ad andare alla scoperta delle notizie sulla nostra “city” attraverso le diverse sezioni del nostro blog ed agli articoli che abbiamo pubblicato.

Sei già iscritto ad OpinionCity?

Se non sei ancora iscritto puoi farlo gratuitamente oppure puoi presentarci un amico. Parteciperai così ai nostri test di prodotto e potrai darci la tua opinione sui prodotti che consumi ogni giorno, aiutando così le aziende a renderli sempre più adatti a soddisfare i gusti e le esigenze dei consumatori.

Hai mai riciclato un regalo di Natale? Ecco i risultati dell’inchiesta ultima modifica: 2019-12-18T09:00:14+01:00 da Marcello De Stefano

25 commenti a “Hai mai riciclato un regalo di Natale? Ecco i risultati dell’inchiesta”

  1. No, mai riciclato. Ma ho buttato alcuni regali inutili come golfini orribili. Li ho buttati nel cassonetto dei rifiuti degli abiti.

  2. Ho riciclato dei pensierini regalo trovati sui giornali, che non mi piacevano particolarmente, perché ho ricevuto dei regali troppo scarsi per i miei 30 anni e chi mi ha invitato dopo ha ricevuto pure cose di poco valore.

  3. Si certo che l’ho fatto! A volte li ho gettati altre volte invece li ho riciclati regandoli ad altre persone. Di solito lo faccio quando ne ricevo uno da parte di una persona che non mi sta simpatica…Cmq ne ho anche ricevuti però 🤣🤣

  4. Sì certo… Io sono contro lo spreco! Se un regalo non piace a me ma piace a qualcun altro perché no? Se il regalo non è riciclabile al massimo lo vendo al mercatino dell’usato! Ma buttarlo via proprio no!

Rispondi o commenta

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.