Consiglieresti ad un giovane di intraprendere il tuo stesso lavoro? Partecipa all’inchiesta di OpinionCity di Ottobre

lancio inchiesta. Consiglieresti a un giovane-

Per rispondere al nostro quesito, se sei già iscritto ad OpinionCity puoi cliccare qui. Hai tempo fino al 17 Ottobre.

 

I figli, il lavoro, le incertezze per il futuro… In quale famiglia non si discute di questi problemi? E quante volte vi è successo di discuterne con amici? Vi sarà sicuramente capitato di chiedervi se il vostro lavoro potrebbe rappresentare una buona strada per vostro figlio o per il figlio di un vostro amico. Come vi ponete voi, cittadini di OpinionCity, di fronte ad un quesito così importante?

Il quesito

Consiglieresti ad un giovane di intraprendere il tuo stesso lavoro?

 

Alzi la mano chi non si è mai chiesto: consiglierei a mio figlio o a mio nipote o al figlio del mio amico di fare il lavoro che faccio io? Poi magari vi siete soffermati a riflettere sulle difficoltà della vostra professione, sulle incertezze legate anche al particolare momento economico che stiamo vivendo e vi siete detti che forse sarebbe meglio per un giovane pensare ad una strada diversa.

Il tema dell’inchiesta

Quali sono i lavori che oggi i genitori sognano per i loro figli? Ogni genitore, si sa, aspira al meglio per i propri figli, non solo nella vita in generale ma anche nel lavoro. E a volte queste pur legittime aspirazioni tendono a condizionare i giovani nelle loro scelte. Alcuni provano a indirizzare i figli verso le loro stesse professioni, pensando che la strada in questo modo sarà più breve o più facile, altri cercano di spingerli verso lavori che considerano più prestigiosi o più remunerativi di quelli che hanno svolto loro stessi.

 

Voi, cittadini di OpinionCity, che ne pensate? Trovate che sia più giusto/conveniente che i vostri figli facciano il vostro stesso lavoro o che sia meglio guidarli, rispettando le loro naturali inclinazioni, verso un mondo lavorativo diverso dal vostro? Pensate che ci siano strade che è meglio non intraprendere per evitare delusioni o sareste aperti a qualsiasi scelta di vostro figlio/a? Ci sono lavori considerati più “importanti”, “prestigiosi” o “rispettabili” ? E che peso ha la “felicità” di vostro figlio nel vostro sostenere o scoraggiare una sua scelta?

 

Questo e molto altro nel nostro prossimo reportage!

 

E tu, cosa ne pensi? Raccontaci la tua esperienza, dacci la tua opinione e partecipa alla nostra inchiesta.

Come partecipare

Tutti coloro che parteciperanno riceveranno 1 punto. Scopri tutti i modi per ottenere punti in OpinionCity.

 

Per rispondere al nostro quesito, se sei già iscritto ad OpinionCity puoi cliccare qui. Hai tempo fino al 17 Ottobre.
Se invece non sei ancora iscritto, registrati gratis qui 

Quando pubblicheremo i risultati?

Quale sarà l’opinione degli altri cittadini di OpinionCity su questo tema? Lo scoprirai il 20 Ottobre, data in cui pubblicheremo un breve reportage con i risultati di questa inchiesta.

Consiglieresti ad un giovane di intraprendere il tuo stesso lavoro? Partecipa all’inchiesta di OpinionCity di Ottobre ultima modifica: 2021-10-06T09:24:39+02:00 da Maria

16 commenti a “Consiglieresti ad un giovane di intraprendere il tuo stesso lavoro? Partecipa all’inchiesta di OpinionCity di Ottobre”

  1. Non consiglierei ad un giovane di intraprendere la mia attività perchè lo studio e la preparazione accademica necessaria sono troppo impegnativi, il lavoro che poi si va a svolgere non è così ben remunerato e ricco di soddisfazioni come dovrebbe essere

  2. Maria Chiara Bolognini says: 7 Ottobre 2021 at 7:56

    Sì, consiglierei a un giovane il mio lavoro, perché l’insegnamento è la professione più bella del mondo, per mille motivi.

  3. Ho fatto la badante e le pulizie a casa delle persone, quindi consiglierei di farlo cosi si impara a non stare troppo seduti con il cellulare in mano

  4. Ho ancora figli piccoli e quindi al momento nel prossimo futuro spero nella serenità delle loro scelte, mi auguro però da genitore che possono fare un lavoro un po’ meno sacrificate come il mio

  5. Il mio lavoro è molto cambiato nel tempo.Adesso con questa frenesia del “vendere” non piace più neanche a me ,figurarsi se lo consiglierei ai miei figli

  6. Si… sono laureato in informatica …il mio profilo è richiestissimo …non tutti sono portati ma consiglio moltissimo il mio lavoro che anche in futuro , promette molto bene

Rispondi o commenta

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.