Per rispondere al nostro quesito, se sei già iscritto ad OpinionCity puoi cliccare qui. Hai tempo fino al 14 Luglio. 

Mangiare sano è un concetto che mette d’accordo tutti: chi non vorrebbe poter seguire un regime alimentare fatto solo di ingredienti sani e genuini, ma anche perfettamente bilanciato dal punto di vista nutrizionale? Un regime con un apporto calorico tarato sulle proprie esigenze, che tenga anche conto di allergie o intolleranze? Diciamo la verità, con i ritmi frenetici della vita di oggi, non è sempre facile seguire unalimentazione corretta e bilanciata: e se una app venisse in nostro aiuto? Una app per mangiare sano:  una rivoluzione possibile?  

Il quesito 

Ti affideresti a una app per mangiare sano? 

A inizio anno, all’arrivo della primavera, all’avvicinarsi della fatidica “prova costume”, quante sono le occasioni in cui facciamo tanti buoni propositi per rimetterci in forma? Bere di più, riposare meglio, fare sport, seguire un regime alimentare corretto. Non si tratta proprio di dimagrire, ma di perdere quei tre/quattro chili di troppo, eliminando cibi troppo calorici, o salati, o zuccherati che ci fanno sentire gonfi e ci regalano quegli antiestetici rotolini… Ma sappiamo tutti che, con i ritmi di lavoro che la vita di tutti i giorni ci impone, non è affatto facile mantenere i buoni propositi e che dopo pochi giorni di impegno facilmente ricadiamo nei soliti errori. 

Ci vorrebbe una guida, qualcuno che ci segua? Un nutrizionista? Un personal trainer? Anche qui ci vuole tempo e, diciamolo pure, anche un certo investimento economico. 

Ancora una volta la tecnologia ci propone il suo aiuto, facile, economico e anche divertente. Negli ultimi anni si stanno sviluppando una miriade di app che si propongono di diventare le nostre assistenti personali per aiutarci a conquistare o riconquistare la nostra forma fisica. Insomma… wellness per tutti a portata di click

Il tema dell’inchiesta 

Tralasciando per il momento le applicazioni per tenersi allenati e fare sport, vogliamo focalizzare la nostra attenzione sulle applicazioni dedicate al cibo e alle abitudini alimentari. Se provate a navigare in Internet, vi accorgerete che l’offerta è ampia e variegata: si va dalle app che contano le calorie a quelle che vi consentono di tenere una sorta di diario alimentare, nel quale appuntare tutti i cibi assunti durante la giornata, a quelle che vi aiutano ad organizzare il menù settimanale o che propongono pacchetti per light lunch a domicilio o che si danno indicazioni e suggerimenti su come gestire situazioni “difficili” come l’invito a cena o l’aperitivo con gli amici!  

Alcune di queste app utilizzano una sorta di scanner che legge il codice a barre del prodotto ricavandone il valore nutrizionale! E non si limitano al puro e semplice  conteggio delle calorie ma consentono anche di controllare tutte le principali sostanze nutritive come grassi, proteine, carboidrati, zuccheri, fibre e colesterolo! 

Ma insomma, è lecito chiedersi: può una app sostituire il lavoro di un buon nutrizionista? Ha un senso affidarsi alla rete anche per questi aspetti così personali e delicati legati al nostro benessere? Cerchereste un coach per la vostra dieta in rete? 

Questo e molto altro nel nostro prossimo reportage

E tu cosa ne pensi? Raccontaci la tua esperienza, dacci la tua opinione e partecipa alla nostra inchiesta. 

Come partecipare 

Tutti coloro che parteciperanno riceveranno 1 punto. Scopri tutti i modi per ottenere punti in OpinionCity. 

Per rispondere al nostro quesito, se sei già iscritto ad OpinionCity puoi cliccare qui. Hai tempo fino al 14 Luglio. 
Se invece non sei ancora iscritto, registrati gratis qui  

Quando pubblicheremo i risultati? 

Quale sarà l’opinione degli altri cittadini di OpinionCity su questo tema? Lo scoprirai il 17 Luglio, data in cui pubblicheremo un breve reportage con i risultati di questa inchiesta.