Marketing conversazionale: imprese che comunicano con i propri consumatori

marketing conversazionale

 

“Stare sul mercato” in maniera vincente è da sempre una sfida per qualsiasi azienda e oggi lo è diventato ancora di più, sia per le opportunità che i nuovi strumenti offrono, sia per la difficoltà di essere al passo con i tempi e al passo con i propri competitor.

Tra le nuove strategie attivate dalle imprese che sanno crescere e innovarsi si è sempre più affermato quell’insieme di attività e tattiche operative che vanno sotto il nome di Marketing conversazionale, ovvero quella branca del Marketing che si fa carico di dialogare con i clienti dell’azienda e di accoglierne suggerimenti, opinioni, commenti, senza aver paura di mettersi continuamente in gioco e di migliorare i propri prodotti e servizi seguendo le esigenze del proprio target.

La relazione tra aziende e consumatori si basa su un rapporto dinamico, mai definitivamente acquisito ma in continuo mutamento, con nuove impreviste opportunità e nuove minacce, per questo diventa fondamentale saper ascoltare e “coccolare” e di conseguenza saper intervenire per migliorare.

marketing-conversazionale

Ma cos’è il marketing conversazionale?

Il marketing conversazionale è un mix di azioni e tattiche che coinvolge la creazione e gestione di:

  • Maketing & pubbliche relazioni

  • Blog & social media

  • Brand 2.0

Queste sono le attività principali di un brand che opera tattiche di marketing conversazionale:

  • “Spingere” la conversazione attraverso i propri strumenti e canali online e offline. Significa avere un piano integrato di presenza sui social network, ma anche su canali tradizionali come i centralini telefonici, i punti di ascolto e di relazione con il pubblico.

  • Monitorare la presenza del brand aziendale anche su contesti “terzi”, ad esempio le citazioni che il marchio riceve in una conversazione pubblica su un gruppo Facebook. Saper ascoltare i propri clienti significa anche saper trovare quelle opinioni che non vengono dette direttamente all’azienda.

  • Stimolare i propri consumatori a produrre contenuti per l’azienda (i così detti ugc, user generated content), un cliente è infatti il primo e più importante “testimonial aziendale”.

  • Realizzare ricerche di mercato ad hoc per testare i propri prodotti/servizi. Le ricerche di mercato, sia online che offline, sono il modo più rapido e diretto per coinvolger un panel di consumatori e testare e migliorare i propri prodotti/servizi.

Il Marketing Conversazionale è praticato da un numero sempre maggiore di aziende grandi o piccole e può davvero aiutare l’impresa a crescere e migliorarsi e a mantenere la fedeltà dei propri consumatori.

Non esiste un mix standard e perfetto di attività e il management di ogni azienda deve sapere scegliere nel migliore dei modi la “formula” giusta per la singola realtà.

L’importante è tener sempre presente che l’obiettivo principale del marketing conversazionale è ascoltare i clienti per offrirgli un più elevato livello di customer satisfaction.

Hai trovato interessante questo articolo?

Puoi condividerlo con i tuoi amici oppure lasciare un commento in basso. La tua opinione ci interessa molto. Continua ad andare alla scoperta delle notizie sulla nostra “city” attraverso le diverse sezioni del nostro blog ed agli articoli che abbiamo pubblicato.

Sei già iscritto ad OpinionCity?

Se non sei ancora iscritto puoi farlo gratuitamente oppure puoi presentarci un amico. Parteciperai così ai nostri test di prodotto e potrai darci la tua opinione sui prodotti che consumi ogni giorno, aiutando così le aziende a renderli sempre più adatti a soddisfare i gusti e le esigenze dei consumatori.

Marketing conversazionale: imprese che comunicano con i propri consumatori ultima modifica: 2017-12-06T10:18:43+00:00 da Marcello De Stefano

4 commenti a “Marketing conversazionale: imprese che comunicano con i propri consumatori”

  1. E’ importante che le imprese comunicano con i propri consumatori perché ascoltando i consigli degli stessi si possono migliorare tali prodotti e quindi aumentare la possibilità di allargare il proprio raggio d’azione su diversi target di clienti.

  2. Messaggio
    Mi sembra molto interessante che le aziende ascoltino i propri consumatori per avere opinioni sul prodotto e non facciano solamente inchieste di mercato!

Rispondi o commenta

Your email address will not be published.